Domicilio sanitario

Domicilio sanitario - Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad avere un medico di base

Come riportato da Wikipedia, il servizio sanitario italiano è organizzato a livello regionale. Pertanto, l’assistenza sanitaria di base (aka il famigerato medico di famiglia) è solitamente assegnato esclusivamente presso la propria ASL di residenza.

In alcuni casi però è possibile ottenere un medico di base in una regione diversa da quella di residenza, pratica che prende il nome di domicilio sanitario. Questi casi sono legati a tre diverse situazioni in cui un cittadino è costretto a passare un più o meno lungo periodo in una regione diversa da quella di residenza:

  • Lavoro
  • Studio
  • Motivi assistenziali

È importante notare che il domicilio sanitario è temporaneo, ovvero al termine del periodo temporale indicato al momento dell’iscrizione è necessario ripetere tutta la procedura per rinnovarlo, ma questo verrà descritto in dettaglio nel seguito. La finestra temporale va da un minimo di 3 mesi fino ad un massimo di 1 anno.

Teoricamente l’Università di Pisa provvede a spiegare ai propri iscritti cosa fare per richiedere il medico di base a Pisa, però ho trovato insufficienti e fuorvianti le loro informazioni, così come quelle dell’ASL di Pisa stessa, riportate qui. Per questo in questa pagina vi descrivo le operazioni che ho eseguito per ottenere il domicilio sanitario.

I documenti necessari

Per richiedere il medico di base, bisogna presentarsi nel posto giusto al momento giusto con i seguenti documenti:

  • Documento di riconoscimento (aka carta d’identità)
  • Tessera sanitaria
  • Autosospensione presso la propria ASL di residenza
  • Certificato di iscrizione all’Università di Pisa
  • Nome del medico da cui volete essere assistiti

Di seguito alcuni dettagli tecnici sugli ultimi tre punti.

Autosospensione

In sostanza, non potete essere iscritti contemporaneamente all’assistenza sanitaria di base presso due diverse ASL. Quindi, prima di presentarvi presso l’ASL di Pisa dovete richiedere presso la vostra ASL di residenza la rinuncia del vostro medico di base: verrà prodotto un documento in cui dichiarate di rinunciare al vostro medico di fiducia per una motivazione da voi indicata. Personalmente ho indicato la voce trasferimento temporaneo.

La revoca del medico di base può essere fatta in diversi modi, a seconda del livello di tecnologia della propria ASL: si può effettuare tranquillamente via mail in alcune regioni, oppure è necessario presentarsi di persona all’ASL e riempire un modulo. Ovviamente non è necessario tornare a casa appositamente per questo motivo, si può infatti delegare la pratica ad altre persone (parenti, amici se ne avete, sicari) fornendo una copia della carta d’identità e della tessera sanitaria (credo basti il codice fiscale, ma non sono sicuro).

Certificato di iscrizione

In linea teorica è sufficiente autodichiarare di essere iscritti all’Università di Pisa introducendo semplicemente il vostro numero di matricola nel documento che i tipini dell’ASL di Pisa vi faranno compilare. In linea pratica è bene presentarsi allo sportello con un documento che attesti la vostra iscrizione, solo per stare tranquilli. Questo documento potete recuperarlo con qualche click presso il portale Alice degli studenti UniPi:

  • Entrate nel portale Alice, cliccando su Login ed inserendo le vostre credenziali dell’Università di Pisa
  • Selezionate dal menù a lato sotto la voce “Segreteria” la casella “Certificati”
  • Tra tutti i documenti è sufficiente cliccare sul link “Iscrizione”, scaricando così un file .pdf in cui l’UniPi dichiara che siete iscritti presso il corrente anno accademico presso l’Università di Pisa
  • Stampatelo

Personalmente non mi hanno richiesto questo documento, però telefonando l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) dell’ASL di Pisa mi hanno calorosamente consigliato di procurarmi qualcosa del genere. Alternativamente dovrebbe bastare una fotocopia della prima pagina del vostro libretto universitario, però credo che il certificato che vi ho indicato sia più che sufficiente.

Nome del medico

Richiedendo il domicilio sanitario, vi verrà chiesto presso quale medico di Pisa volete scegliere. Non tutti i medici di base sono disponibili, dato che per legge c’è un numero massimo di assistiti. Verosimilmente potete chiedere direttamente all’ASL di Pisa un medico a caso, ma vi consiglio di informarvi presso alcuni conoscenti pisani, sia per un parere personale sul loro medico di fiducia ma soprattutto per cercare un medico in una zona sensata della città (ovvero vicino al vostro collegio). Quindi siate previdenti e assicuratevi di andare all’ASL di Pisa con un paio di nomi di medici!

Dove andare

Con i vostri documenti in mano vi dovete presentare all’ASL di Pisa. Ecco, si dà il caso che sui siti ufficiali non sia davvero troppo chiaro dove diavolo andare, come si evince cercando su Google ASL Pisa. Pertanto, ecco il trick:

  • Andate presso il Centro Polifunzionale USL5 di Pisa, situato in Via Garibaldi 198
  • In questo centro dovete cercare il Centro Unico Prenotazioni (CUP) seguendo le indicazioni e presentandovi agli orari indicati (vedi sotto)
  • Una volta dentro, prendete il numerino
  • Appena tocca a voi, andate presso lo sportello indicato sul vostro bigliettino
  • Sorridete all’operatore dietro il vetro e dite che volete richiedere il domicilio sanitario

Per raggiungere il Centro Polifunzionale potete usare la LAM verde, scendendo alla fermata di Via Garibaldi, appunto.

Il CUP non è aperto sempre ovviamente, quindi vi consiglio di consultare il seguente documento che potete reperire sul sito della USL Nord Ovest Toscana. Nel documento, a pagina 3 troverete la voce “Attività Amministrativa CUP” con tutti gli orari di apertura che vi riporto qui per semplicità:

  • Lunedì - Venerdì 8.00 - 12.00
  • Lunedì e Mercoledì 14.30 - 17.00

Una volta dentro, vi faranno compilare il fantastico modulo e vi chiederanno i documenti che abbiamo esaminato nella sezione precedente. Ricordatevi che il domicilio sanitario ha una durata minima di 3 mesi e massima di 1 anno. Al termine della scadenza indicata sul foglio che vi verrà consegnato, vi troverete nuovamente sprovvisti di medico di base presso l’ASL di Pisa e ovviamente, anche presso la vostra ASL di residenza dato che vi siete autosospesi. Pertanto, dovete ripetere la procedura esattamente in questo modo.

Riferimenti utili

Tutti i riferimenti indicati in questa pagina possono fare comodo per informarsi, in particolare per eventuali perplessità vi consiglio di telefonare l’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’ASL di Pisa, per gli amici URP chiedendo le informazioni necessarie.